Avvocati esperti in successioni bologna

avvocatiabologna esperti Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna 051 6447838

Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna 051 6447838

Lo Studio AVVOCATO SERGIO ARMAROLI offre una completa assistenza nelle procedure successorie e testamentarie con specializzazione nella preparazione di testamenti, trust e negozi giuridici inerenti proprietà immobiliari. Lo Studio cura tutti gli adempimenti legali e amministrativi, correlati anche alle procedure successorie e testamentarie, affinché venga disposto dei patrimoni nel modo determinato dal Cliente.

Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna 051 6447838

Necessiti di una consulenza legale nell’ambito delle successioni ereditarie a Bologna?

Allora chiama subito l’avvocato Sergio Armaroli 25 anni di esperiezna pe rsiolver ei tuoi dubbi e far elle domande a cui pensi da tempo e accompagnarti in tutto l’iter burocratico necessario per una corretta successione.

Un testamento è cosa molto insidiosa, occorre saperlo preparare, studiarlo, eper questo l’avvocato Sergio Armaroli  Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna

Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna

L’eredità o successione sicuramente è una delle materie piu’ complesse della legislazione italiana, occorre evitare insidie e farsi assistere da un avvocato capace .

PER UNA SUCCESSIONE CORRETTA  IL TESTAMENTO DEVE OSSERVARE DELLE REGOLE ASSAI STRINGENTI PER QUESTO E’ IMPORTANTE AFFIDARSI A UN AVVOCATO OCMPETENT EIN MATERIA DI SUCCESSIONI

Lo studio Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna

fornisce consulenza e assistenza (stragiudiziale e giudiziale) in materia di successioni, testamenti e donazioni, offrendo un servizio interdisciplinare tale da assicurare la trattazione sia degli aspetti strettamente giuridici (tanto civilistici, quanto tributari), anche mediante collaborazione di professionisti esterni di primario livello, degli aspetti inerenti alla valutazione economica dei beni immobili e/o mobili, alla divisione degli stessi, alla formalizzazione e stipula degli eventuali atti notarili.

Lo studio Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna

 fornisce consulenza e assistenza (stragiudiziale e giudiziale) nelle successioni, testamenti e donazioni.

 necessiti di un supporto o di una consulenza legale nell’ambito delle successioni?

CHIAMA L’AVVOCATO SERGIO ARMAROLI DI BOLOGNA ESPERTO SUCCESSIONI

Avvocato esperto in diritto ereditario Bologna

AVVOCATI ESPERTI IN SUCCESSIONI BOLOGNA AFFIDATI SENZA ESITARE ALL’AVVOCATO SERGIO ARMAROLI, CHIEDI UN CONSULTO O UN PARERE 051 6447838

divisione ereditaria bologna

Avvocati esperti in successioni bologna

 

TROVO LA SOLUZIONE PER RISOLVERE I TUOI PROBLEMI DI SUCCESSIONE O TESTAMENTO !

Tra gli  Avvocati esperti in successioni bologna chiama SUBITO  l’avvocato Sergio Armaroli per sentire come ti potrebbe risolvere  una vertenza questione ereditaria.

Operando nell’ambito del diritto civile   Avvocati esperti in successioni bologna

fornisce anche assistenza legale per successioni relative a questioni ereditarie e testamentarie.

Disporre in modo saggio del proprio patrimonio significa evitare ai nostri eredi di avere controversie.

Essere chiamati ad un’eredità è una situazione che deve essere affrontata con grande prudenza poichè, oltre all’idea di poter vedere incrementare il proprio patrimonio, si può celare una difficile realtà debitoria.

La lesione di diritti ereditari è una situazione intollerabile che merita di essere affrontata.

 

 

In questi casi, il sostegno di una figura legale si rende necessaria soprattutto nell’evenienza di contenziosi tra eredi o persone chiamate all’eredità.  è comprensivo della gestione delle pratiche non solo legali, ma anche amministrative e notarili per la divisione ereditaria e successoria.

L’Avvocato esperto in successioni bologna 051 6447838

L’Avvocato esperto in successioni bologna

fornisce assistenza legale altamente qualificata e precise consulenze in materia di diritto delle successioni. 

 

 Entro il patrimonio rientrano non soltanto i beni del defunto, ma anche i suoi diritti reali come la proprietà dei beni.

QUALI I TIPI DI SUCCESSIONE GESTITI DA Avvocati esperti in successioni bologna Studio avvocato Sergio Armaroli Bologna?

avvocato esperto oblogna

successione testamentaria: qualora il soggetto abbia effettuato un testamento olografo o notarile, che può essere revocato in qualsiasi momento dal testatore

successione legittima: se il soggetto non ha effettuato un testamento, o ne ha lasciato solo uno parziale, quindi facendo esercitare il diritto di successione a parenti fino al VI° grado

successione necessaria: se l’eredità deve essere necessariamente riservata a determinati soggetti anche a prescindere dalla volontà espressa nel testamento

Avvocato successioni Bologna offre la propria consulenza sia per la fase stragiudiziale che per quella dell’eventuale contenzioso, assistendo il Cliente in ogni ambito: dall’accettazione dell’eredità (con o senza beneficio d’inventario), alla dichiarazione di successione (mediante l’assistenza di un esperto commercialista), nell’eventuale redazione dell’inventario, nella fase di vendita dei beni ereditari, nonché nell’azione di divisione ereditaria (sia dinanzi gli organi di mediazione e conciliazione, che dinanzi il Tribunale competente), nei casi di impugnazione del testamento, di petizione di eredità, di nomina del curatore dell’eredità giacente, di esonero dell’esecutore testamentario, e più in generale, in ogni altra azione che si rendesse necessaria per la tutela del proprio assistito.

 

Al momento della pubblicazione di un testamento si apre la fase della successione ereditaria ed è necessario procedere all’assegnazione dei beni o alla divisione ereditaria.

Si tratta di questioni estremamente complesse che necessitano di un supporto tecnico da parte di un avvocato esperto in eredità e successioni ereditarie; ciò, soprattutto nei casi in cui non vi è un accordo tra gli eredi in ordine ai diritti spettanti o alle modalità di divisione del patrimonio ereditario.

Il luogo dove si apre la successione è quello dell’ultimo domicilio del defunto. La successione può essere a titolo universale e in questo caso l’erede subentra nella stessa posizione giuridica del defunto e diventa erede solo con l’accettazione dell’eredità.

La successione può anche essere a titolo particolare ed in tal caso il soggetto destinatario dell’eredità diventa titolare di uno o più diritti (ad esempio la proprietà su un immobile o una somma in denaro).

La successione può essere:

  1. a) legittima: si parla di successione legittima quando il soggetto non ha lasciato un testamento o ha lasciato un testamento parziale. La legge sulle successioni prevede che hanno diritto di succedere solo i parenti fino al sesto grado.

  2. b) testamentaria: si parla di successione testamentaria quando il soggetto ha effettuato il testamento (il testamento può essere revocato in ogni momento dal testatore). Esistono diverse tipologie di testamenti: il testamento olografo (cioè scritto di pugno e firmato dal testatore) e il testamento per atto notarile.

Quando si parla di successione necessaria ci si riferisce al fatto che una quota dell’eredità debba essere necessariamente riservata a determinati soggetti e ciò anche a prescindere dal contenuto di un testamento. Gli eredi necessari sono i discendenti, gli ascendenti ed il coniuge e l’eredità si divide attraverso complessi calcoli che prevedono l’attribuzione di quote diverse a seconda del grado di parentela e del concorso di varie tipologie di parenti.

 

 eredità;

 successione legittima e testamentaria; 

 testamenti in generale (incluso quello olografo);

 impugnazione di testamento olografo;

 divisione ereditaria;

 donazione;

 misure di protezione di chi è privo di autonomia (amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione);

questioni fiscali (tramite consulenti esterni dello Studio).

Metodo di lavoro

Così come nel diritto di famiglia, anche in quello successorio è priorità dello Studio cercare di risolvere una determinata questione in via amichevole prima che la lite giunga dinanzi all’Autorità Giudiziaria. O

 

pera con grande attenzione alle esigenze del cliente, oltre che con profonda scrupolosità e sollecitudine, fornendo assistenza in ognuna di queste fasi:

 la fase stragiudiziale, durante la quale si sviluppa la trattativa tra gli eredi, previa verifica dell’originalità del testamento olografo con l’ausilio di periti grafologi, si procede alla ricerca dei beni facenti parte della massa ereditaria (sia quelli che appaiono sia quelli eventualmente sottratti) e si redige l’accordo divisorio tra gli eredi;

 

Avvocati esperti in successioni bologna- IMPUGNAZIONE TESTAMENTO COME QUANDO PERCHE’

Impugnare il testamento di soddisfare, nel rispetto della normativa, le aspettative ereditarie di coloro che siano stati, in tutto o in parte, esclusi dal testamento del defunto o che risultino in altro modo penalizzati dalle disposizioni contenute nello stesso testamento .

L’assistenza prestata, sia in sede stragiudiziale che in sede giudiziale, anche attraverso la collaborazione di Notai e Commercialisti di fiducia, riguarda gli adempimenti previsti per l’apertura della successione e l’accettazione o la rinuncia all’eredità, le divisioni ereditarie, l’individuazione delle quote ereditarie, l’individuazione della quota disponibile e di eventuali lesioni di legittima, la predisposizione di progetti divisionali, l’impugnazione di testamenti per invalidità o per lesione di quota di legittima, la consulenza e l’ assistenza nella redazione di testamenti e legati nonché di atti di donazione.

Con l’impugnazione del testamento si può ottenere l’annullamento o la dichiarazione di nullità integrale o parziale del testamento stesso

L’impugnazione del testamento può consentire comunque di ottenerne un’interpretazione più soddisfacente per le aspettative degli eredi o anche di rimediare a parziali illegittimità delle previsioni testamentarie, laddove queste, contravvengano alle norme imperative sulla successione degli eredi legittimari.

Il motivo del testamento consiste nella ragione determinante di esso, come quella che domina la volontà del testatore nel momento in cui detta o redige le disposizioni di ultima volontà, cosicché, per potersi parlare di motivo erroneo, tale da rendere inefficace la disposizione, è necessaria la certezza, desumibile dallo stesso testamento, che la volontà del testatore sia stata dominata dalla rappresentazione di un fatto non vero, in modo da doversene dedurre che, se il fatto fosse stato percepito o conosciuto nella sua verità obiettiva, quella disposizione testamentaria non sarebbe stata dettata o redatta. L’apprezzamento del giudice di merito circa l’esistenza o meno del motivo erroneo, dedotto quale causa di annullamento del testamento, è incensurabile in sede di legittimità se sorretto da motivazione adeguata e immune da vizi logici ed errori di diritto.

Per affermare l’esistenza della captazione, la quale deve essere configurata come il dolus malus causam dans trasferito dal campo contrattuale a quello testamentario, non basta una qualsiasi influenza esercitata sul testatore per mezzo di sollecitazioni, consigli, blandizie e promesse, ma è necessario il concorso di mezzi fraudolenti, che siano da ritenersi idonei ad ingannare il testatore e ad indurlo a disporre in modo difforme da come avrebbe deciso se il suo libero orientamento non fosse stato artificialmente e subdolamente deviato.

In tema di impugnazione di una disposizione testamentaria che si assuma effetto di dolo, per potere configurarne la sussistenza non è sufficiente qualsiasi influenza di ordine psicologico esercitata sul testatore mediante blandizie, richieste, suggerimenti o sollecitazioni, ma occorre la presenza di altri mezzi fraudolenti che – avuto riguardo all’età, allo stato di salute, alle condizioni di spirito dello stesso – siano idonei a trarlo in inganno, suscitando in lui false rappresentazioni ed orientando la sua volontà in un senso in cui non si sarebbe spontaneamente indirizzata. La relativa prova, pur potendo essere presuntiva, deve fondarsi su fatti certi che consentano di identificare e ricostruire l’attività captatoria e la conseguente influenza determinante sul processo formativo della volontà del testatore.

In tema di errore ex art. 624 c.c. è necessaria la dimostrazione che la volontà del testatore sia stata influenzata in maniera decisiva dalla percezione, come reali, di fatti diversi dal vero. Analogamente, in tema di dolo o violenza, sempre ex art. 624 c.c., occorre la prova che i fatti di induzione in errore o di violenza abbiano indirizzato la volontà del testatore in modo diverso da come essa avrebbe potuto normalmente determinarsi. Più in particolare, quanto al dolo, ad integrare la captazione non basta una qualsiasi influenza esercitata sul testatore attraverso blandizie, richieste, suggerimenti, sollecitazioni e simili, sia pure interessati, ma è necessario l’impiego di altri mezzi fraudolenti che, avuto riguardo all’età, allo stato di salute e alle condizioni psichiche del de cuius, siano idonei a trarlo in inganno, suscitando in lui false rappresentazioni ed orientando la sua volontà in un senso verso il quale non si sarebbe spontaneamente indirizzata.

Avvocati esperti in successioni bologna
Avvocati esperti in successioni bologna

Contattaci adesso per una consulenza legale.

Avvocato Sergio Armaroli
Via Solferino
Bologna, Italia